Nelle ferite del tempo

NELLE FERITE DEL TEMPO

Ferite che ci regala la vita nel corso del tempo. Questa nostra Italia è ferita, lacerata, tormentata dai terremoti che, nel 2016, si sono succeduti con ritmi e intensità devastanti.

Molti, ciascuno a suo modo, hanno cercato di dare il loro contributo per aiutare i fratelli colpiti, eppur decisi a ricostruire paesi e vite.

Fra questi, il poeta Emanuele Marcuccio che, pur potendo ambire, per il valore delle sue opere, a vivere di poesia anche dal punto di vista materiale, ha scelto da sempre di mettere i suoi proventi a disposizione del prossimo.

Quest’opera, che vi presento per prima, va a favore dei terremotati, come potete vedere dal documento che allego, in cui è visibile l’importo del primo versamento.

marcucci 1-3 (2)

Si tratta di una raccolta di poesie e racconti di autori vari di alto valore letterario.

Ne fa fede il livello dei curatori: Emanuele Marcuccio, di cui continuerò a parlare in altri articoli, Autore, Curatore Editoriale, Direttore Onorario di Palermo, Italia Editoria e Gioia Lomasti, Poetessa, promotrice di scrittura.

 

Nelle ferite del tempo

Nelle ferite del tempo

 

 

Nelle ferite del tempo è un libro per tutti: per chi ama leggere e per chi ha bisogno di aiuto!

La terra continua a tremare e i bisogni continuano ad aumentare. 

http://www.libreriauniversitaria.it/ferite-tempo-poesia-racconti-italia/libro/9788866827986

Questo il comunicato stampa che testimonia come l’iniziativa fu presa immediatamente dopo il primo terremoto.

Esce nel mese di settembre 2016 l’antologia Nelle ferite del tempo. Poesia e Racconti per l’Italia, Edizioni Photocity, ISBN 978-88-6682-798-6 a cura dei poeti Gioia Lomasti e Emanuele Marcuccio, ivi presenti con due liriche. L’opera si apre con una prefazione a cura del poeta Luciano Somma ed è impreziosita da un’opera xilografica del maestro Stephen Alcorn.

Il ricavato vendite andrà in primis per i terremotati del centro Italia. L’acquisto di questo testo, la cui lettura è gradevole, anche per i giovani, potrà permettere alle nuove generazioni di avvicinarsi alla solidarietà in modo attivo e diretto.

Oltre settanta gli Autori partecipanti, tra cui il sindaco di Venarotta (AP), uno fra i tanti comuni colpiti dal terremoto.

Scrivono i curatori nella nota di ringraziamento alla fine dell’opera: «Esserci e insieme intraprendere un cammino per sostenere buoni propositi, trasmettendo attraverso gli scritti una strada unificatrice di arte e coscienza che possa portare tra le crepe del tempo un saldo sostegno e, nel nostro piccolo, una roccia che custodisca l’eternità. […] Ringraziamo in particolar modo le due colonne portanti del progetto: avere dodici anni, o novantatré ed esserci, ci rende entusiasti di averlo intrapreso.»

Un doveroso ringraziamento per quanti hanno collaborato alla realizzazione di questo libro.

 

Comments

comments

Lascia un commento