La Dea dei sogni. Nata dall’incontro di due capacità artistiche.

 

 

 

 

La dea dei sogni

Quando la luna

pende lassù,

nel cielo nero

a far da faro,

gli occhi socchiusi

non reggon la luce

la fan filtrare

tra le ciglia,

levato il braccio

sopra la fronte.

Allor lei si vela

fingendo un rossore

quasi sbiadito,

polarizzante

e lentamente

sen scende lenta

a carezzare

tetti e speranze.

Si fa più grande

per riscaldare

sia pur solo il cuore.

Per si schermire

lei si dimezza,

quasi una barca

a dondolare

sul tetto galleggia,

poi s’inabissa

lasciandosi dietro

l’alone rosso

a ricordare

 

che ti ha amato.

 

13002_4937500009831_1296446748_n

Foto e video di Maria Emanuela Massari

Comments

comments

Lascia un commento