L’amore, la tecnica, la scienza. Chi è Lucia?

  E un giorno tu, intelligente, sana, preparata, dinamica, ti ritrovi con un figlio disabile fin dalla sua nascita.

  Forse hai pianto, forse non ci hai creduto subito, ma di sicuro, come per ogni figlio che nasce, hai afferrato che non c’era tempo da perdere, che tutto doveva andare nel migliore dei modi possibile, che la gioia di vivere doveva regnare.

  La sopravvivenza, la vita, la vita interpersonale, la COMUNICAZIONE. Passo dopo passo, ma anche tanti passi tutti insieme.

  Mamma ventiquattrore su ventiquattro

e poi… :”Io sono ingegnere in telecomunicazione… io posso… pensare, progettare, fare!”.

  Si, tu puoi.

  Ed eccoti tornare alla ricerca, senza tralasciare la famiglia e trovando respiro nell’andare al galoppo in sella al tuo Ronzinante, 11954555_10204662092133580_5937069286991797965_nsicura che non combatti contro i mulini a vento e che la tua spada di luce, quella che vai configurando nella tua mente, sconfiggerà le tenebre dell’isolamento.  Ma intanto, i respiri più profondi te li regali constatando che il tuo bimbo comunica con te e che tu e tutta la tua famiglia comunicate con lui…., ma questo è solo l’inizio, il cominciamento della sua, tua, vostra apertura al mondo. E ti specializzi, seguendo un corso di perfezionamento per l’integrazione e autonomia delle persone con disabilità. E’ il 2004, l’anno in cui Simone Soria presenta la sua tesi di laurea sulla creazione di un innovativo ausilio per persone con grave disabilità. Ma tu lo sopravanzi!

  Da quel momento -nel 2008-  in poi il tuo sapere sarà il supporto della tua missione: rivoluzionare la vita dei disabili gravi.

  La semplice capacità di volgere lo sguardo verso un oggetto, per quanto poco lo vedessero, e di battere le palpebre diviene l’unica abilità necessaria ad attivare la spada di luce che mette in comunicazione con il mondo.

  Ed ecco che il tetraplegico come pure l’ammalato di SLA ridiventano padroni di una parte importante della loro vita: cresce l’autostima, torna la gioia, si accetta di vivere il conforto.

LuciaPuntatore

amore

Di te scrive Michela Maffei:

 L’ingegnere Lucia de Filippi si occupa di Comunicazione Aumentativa Alternativa, CAA. Cosa significa? Significa che ogni giorno percorre anche 200 km, per portare un sofisticato strumento tecnologico – il comunicatore, un ausilio informatico

della comunicazione verbale,  di particolare rilievo il puntatore oculare, per chi ha come mouse per accedere al computer  solo il movimento degli occhi –  in casa di persone affette da Sla (Sclerosi Laterale Amiotrofica) o da altre patologie devitalizzanti.

È la prima donna in Puglia ad avere creato dal nulla un lavoro che è un’opera meritoria per il raggio di benessere sociale che espande, …  per i risultati e i valori morali e sociali, nonché lo sviluppo del territorio.

  Ma quello che si racconta di te è molto altro: l’amore fondato sul rispetto, la considerazione di ogni esigenza interiore di ogni singola persona di cui ti occupi, la condivisione empatica di ogni ritorno alla vita e all’autonomia, ma ancora il saper estendere a tutti la consapevolezza e la conseguente gioia per tutte le piccolissime, e considerate ovvie, risorse della nostra vita.

  A me pare di poterti riconoscere la virtù dell’umiltà, nel suo significato profondo che è quello di servire gli altri senza perdere un briciolo di dignità, anzi rafforzandola nella mancanza di ogni esibizione e clamore.

 Chapeau, Lucia!

12710808_10205470955514659_2878547708381765629_o

Per coloro cui possa interessare:

 Tecnologia a Supporto della Disabilità

 I Puntatori Oculari per Comunicare, per essere Connessi con il Mondo utilizzando solo glo Occhi

 I Puntatori Oculari sono Ausili Informatici ad Alta Tecnologia,  di grandissimo supporto a tutte le persone che non hanno Comunicazione Verbale e che hanno come unico movimento residuo quello oculare.

Parte di queste persone sono colpite da gravi patologie neurovegetative come la SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica), da sindromi post traumatiche per lesioni cervicali alte che comportano una completa tetraparesi (   impossibilitati a di muovere tutti gli arti), per tutti coloro che sono affetti dalla sindrome “locked-in” etc.

Queste persone, pur mantenendo inalterate le capacita’ cognitive e le funzioni cerebrali superiori, subiscono un’ alterazione severa della capacita’ espressiva sia verbale che scritta e perdono progressivamente la facolta’ di comunicazione e di relazione, rischiando di vivere nel totale isolamento.

Il movimento degli occhi resta l’unico movimento possibile.

 I Puntatori Oculari consentono a queste persone di  esplicare alcuni es­senziali bisogni di autonomia: comu­nicare, lavorare, divertirsi, passare il tempo libero e controllare il proprio ambiente di vita, consentendo loro di continuare a vivere dignitosamente la loro Vita!

Questi straordinari strumenti tecnologici  permettono ad una persona che concentra lo sguardo su uno schermo di “scegliere” , con il solo movimento degli occhi, un tasto, una  lettera,  una frase : sono, semplificando, dei “mouse” oculari che una volta calibrati sulla singola persona consentono, a chi e’ in grado di muovere solo gli occhi, di comunicare con il mondo.

Il Puntatore Oculare calcola, istante per istante, il punto dove l’utente “sosta”  lo sguardo sullo schermo.

L’occhio viene “illuminato” da un emettitore di luce infrarossa, presente nel puntamento oculare, che definisce il contorno della pupilla e crea un riflesso luminoso che viene catturato dalla telecamera ad altissima risoluzione presente nel sistema.

Questi punti riflessi vengono poi elaborati da un apposito software, per calcolare la posizione dello sguardo rispetto ad un oggetto o ad una posizione sul display del computer.

Le Principali Funzio­ni che si possono attivare con gli occhi utilizzando il Puntatore Oculare sono:

  • Comunicazione
    1. Tastiere con predizione lettera/parola
    2. Tabelle con Frasi
  • Griglie di Simboli (CAA)
  • Accesso ad Internet/ Posta Elettronica
    1. Schermate con facilitatori per accedere ad Internet e per inviare/ricevere E-mail
  • Invio SMS
  • Interfaccia facilitata verso Skype
  • Intrattenimento
    1. Accesso ad album personalizzati di CD e DVD
  • Gestione dell’Ambiente Windows
  • Domotica
    1. Controllo dispositivi ambiente (IR/Z-wave)

 

Comments

comments

2 thoughts on “L’amore, la tecnica, la scienza. Chi è Lucia?

Lascia un commento